Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito é impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies.

CURE AFFETTUOSE PER IL TUO AMATO GIARDINO IN AUTUNNO

CURE AFFETTUOSE PER IL TUO AMATO GIARDINO IN AUTUNNO

Se anche tu ami prendere in mano rastrello arieggiatore e decespugliatore ma non sai quando concimare e seminare il prato del tuo caro giardino in autunno, questo articolo fa per te.

Molte persone adorano prendersi cura del proprio giardino perché è rilassante, si sta all’aria aperta e si può godere di ottimi risultati a primavera se si è fatto un buon lavoro durante l’anno. Se anche tu sei tra quelli che hanno il pollice verde, saprai di certo che anche in autunno gli devi dedicare cure attente per vederlo fiorire rigoglioso quando si apre la bella stagione.

Ci sono tuttavia alcuni dettagli che potrebbero sfuggirti per una corretta manutenzione del tuo giardino e noi vogliamo aiutarti a tenerli a mente. Vediamoli insieme.

 

Come prendersi cura del giardino in autunno: pulire e arieggiare il prato

Per prima cosa devi potare gli alberi e gli arbusti: devi farti aiutare da qualcuno che ti regga la scala nel caso tu debba salire per raggiungere i rami più alti. Poi devi togliere tutte le foglie secche che, accumulandosi sul manto erboso, possono far soffocare il terreno e germogliare funghi, muschi e altri batteri dannosi che tutti insieme formano il feltro. Per togliere il feltro devi scarificare il prato: è un’operazione necessaria, affinché questo deposito non si rapprenda e soffochi il terreno, e che va fatta dopo aver tosato l’erba con un taglio non troppo basso.

L’operazione successiva consiste nell’arieggiare il prato con il rastrello arieggiatore che di fatto bucherella il terreno a una certa profondità per farlo respirare. In questi buchetti, che possono arrivare alla profondità anche di 7 centimetri, va inserita una miscela di sabbia silicea e torba, in percentuali che dipendono dalla composizione del terreno e del manto erboso.

Poi devi concimare il prato con un concime a base di azoto a rilascio lento e ovviamente irrigare. Per quanto riguarda la scelta del concime puoi farti suggerire dal personale di un garden center il tipo migliore per il tuo prato a seconda dello stato in cui si trova e della composizione del tappeto erboso.

Se noti delle zone in cui l’erba si è ingiallita oppure si è diradata devi procedere alla risemina, ovvero a rinfoltire il prato seminando in queste zone una miscela di semi il più simile possibile al tipo di erba che era stata piantata all’inizio.

Non solo una questione di prato

Un bel giardino non è solo il risultato di una buona manutenzione del manto erboso. È abbellito anche da aiuole, fontane, serre e vialetti e, per i più fortunati, dal classico laghetto con i pesci rossi e le ninfee, e per chi ha bambini, anche dai giochi da giardino. Tutti aspetti che non puoi dimenticarti di considerare prima di mettere a riposo il giardino per l’inverno.

Ecco allora che occorre rimuovere, laddove possibile, i giochi da giardino del bambino e riporli in cantina o in garage, pulire e coprire i mobili da giardino togliendo cuscini, tovaglie e altra biancheria e pulire gli attrezzi da giardino, una volta completata la manutenzione.

Per gli altri elementi decorativi del giardino occorre ripulire le aiuole, considerare l’idea di piantare i bulbi e le rose che fioriranno a primavera, prendersi cura delle piante tipiche dell’autunno o dell’inverno (come le piante con le bacche o le stelle di Natale) e mettere a riparo quelle in vaso in casa, in serra o altri ambienti non riscaldati che altrimenti potrebbero subire uno choc termico. Devi coprire tutte le altre con tessuto non tessuto o formare un tappeto di pezzi corteccia alla base del tronco per tenere le radici al caldo (come si fa con gli olivi).

Le pompe del laghetto vanno smontate o sostituite con quelle anti ghiaccio e le foglie vanno rimosse come quelle del giardino. Bisogna inoltre chiudere l’impianto d’irrigazione perché in autunno piove spesso, pertanto non c’è bisogno di irrigare, e per evitare che l’acqua ghiacci al suo interno quando le temperature vanno sotto zero.

Tanto lavoro vero? Sicuramente non ti peserà se hai il famoso pollice verde, ma se, al contrario, preferisci occuparti solo di alcuni aspetti o semplicemente vuoi goderti il tuo giardino senza alzare un dito, ecco come quello che possiamo fare per te.

 

Come possiamo alleggerirti da tutte queste attività?

I nostri giardinieri specializzati si occupano con professionalità di tutti i lavori che consentono di preparare il tuo giardino in autunno ad affrontare la stagione fredda e ad arrivare in primavera pronto a sbocciare in fiori profumati e piante e arbusti rigogliosi. Nello specifico si dedicano:

  • Alla progettazione dei giardini
  • Alla raccolta delle foglie
  • A scarificare e arieggiare il prato (pulizia del giardino) 
  • Alla potatura di siepi, rose e piante da fiori
  • Ai trattamenti preventivi contro i parassiti

Pensa soltanto a quando tornerà la bella stagione e ti siederai in giardino ad ammirare il tramonto sorseggiando una bibita, oppure al tuo prossimo party illuminato dalle lanterne appese fra i rami degli alberi: a tutto il resto ci pensiamo noi!


Se quindi il tuo pollice non è proprio di un verde brillante, affidati ai nostri esperti senza esitare e mandaci una richiesta di preventivo! Sarà nostra cura risponderti al più presto per aiutarti a mettere a riposo come si deve il tuo giardino di modo che in primavera ti sorprenderà con profumi e colori intensi e i tuoi ospiti rimarranno senza fiato!

 

 
 

 

E se vuoi abbellire il tuo giardino con strutture in legno rivolgiti ai nostri falegnami esperti che, oltre a realizzare mobili su misura, costruiscono panchine, gazebi e casette per gli attrezzi. Per altri consigli sul giardinaggio in autunno continua la lettura sul nostro blog!

 


Siamo la prima rete di franchising edilizio in Italia al servizio dell'azienda e del singolo cittadino.