Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito é impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies.

INVERNAGGIO PISCINA: BUON RIPOSO CARA PISCINA, ALL’ ANNO PROSSIMO!

INVERNAGGIO PISCINA: BUON RIPOSO CARA PISCINA, ALL’ ANNO PROSSIMO!

Tra poco dovrai dire addio alle feste e ai tuffi a bordo piscina. Con il corretto invernaggio della piscina le garantisci una manutenzione efficace affinché arrivi in condizioni perfette l’anno prossimo. Scopri come fare.

Dopo tanti tuffi e feste a bordo vasca, è arrivato il momento in cui a malincuore devi mettere a riposo la piscina. Hai pensato a come fare e per esempio quale copertura per piscina devi utilizzare? Non preoccuparti, in questo articolo li abbiamo riassunti per te.

 

Alcuni consigli fondamentali

Sicuramente ti starai chiedendo qual è il momento migliore per cominciare a preparare la piscina per la stagione fredda. È presto detto: è importante che la temperatura dell’acqua sia di circa 12°C costanti. A questa temperatura, infatti, le alghe e gli altri microorganismi rallentano la loro proliferazione e pertanto, una volta rimossi, non corri il rischio che si riproducano al di sotto delle coperture per piscine che hai steso sulla superficie.


Un’altra domanda che potresti porti la prima volta che devi predisporre la piscina per l’inverno è: devo lasciare dentro l’acqua o toglierla? Assolutamente la devi lasciare: questo perché il terreno e l’eventuale presenza di falde acquifere circostanti esercitano una pressione verso le pareti della piscina che possono causare crepe e nei casi più gravi delle rotture.

Mantenendo invece l’acqua al suo interno, invece, si esercita una forza contraria che le controbilancia. In particolare la quantità di acqua che si deve lasciare dipende dal materiale con cui è realizzata la piscina, ma, in linea generale, possiamo affermare che il livello dell’acqua deve rimanere al di sotto di 10-20 centimetri dalle bocchette di mandata dell’acqua.

Fai attenzione naturalmente ad eventuali faretti e bocchette per l’idromassaggio che devono rimanere coperti o scoperti a seconda della loro tipologia. In questo caso ti consigliamo di sentire la ditta installatrice per un consiglio in merito.

E ora le grandi pulizie!

Una volta abbassato il livello dell’acqua, puoi cominciare a rimuovere tutte le foglie e gli altri detriti caduti in acqua con un retino montato su un braccio telescopico. Poi procedi con la pulizia del fondo della piscina e le pareti con un robot pulisci piscina, che fa il lavoro al posto tuo, oppure delle spazzole specifiche.


Ti devi quindi dedicare a smontare e pulire i filtri e gli aspiratori (skimmer) che vi convogliano l’acqua superficiale sulla quale si depositano le foglie, i detriti, gli insetti.


Solo adesso puoi rivolgere la tua attenzione all’acqua della piscina: per prima cosa devi controllare che il PH sia tra 7,2 e 7,6, poi la sua durezza, per controllare la quantità di calcare, e infine l’alcalinità. Si passa quindi al trattamento choc con il cloro per igienizzare in modo completo l’acqua e infine si versa dell’antialga e dell’antighiaccio (svernante) nelle dosi consigliate sui flaconi affinché non si formino per l’appunto alghe e ghiaccio.


Se vivi in una zona particolarmente soggetta al gelo, ti suggeriamo di acquistare per la tua piscina dei galleggianti antigelo e di disporli per obliquo nella tua vasca. Per effetto della spinta del ghiaccio si comprimono senza rovinarsi, venendo così salvaguardate le pareti della piscina.

 

La copertura della piscina

Ed eccoci arrivati all’ultima fase dell’invernaggio di una piscina, ovvero la scelta della copertura. Quella per l’invernaggio è costituita da un telo in polietilene che si fissa con occhielli e cavi elastici oppure con fascette con o senza tubolari. Alcune presentano dei fori per lo scolo dell’acqua piovana. In commercio ce ne sono tantissimi modelli: occhio alle dimensioni, allo spessore e al materiale.

 

Troppo complicato?

Se pensi che tutto questo sia per te troppo complicato, faticoso o semplicemente non hai il tempo materiale per farlo, nessun problema, ti aiutiamo volentieri noi. I nostri tecnici specializzati si occupano infatti di:

  • Pulizia del fondo
  • Pulizia di filtri e griglie 
  • Copertura con telo invernale 
  • Controlavaggio dei filtri 
  • Riparazioni e sostituzione degli accessori (scalette, filtri e faretti)

I nostri tecnici si prendono cura di ogni fase della pulizia prima di mettere a riposo la tua piscina, così non devi far altro che pregustare il prossimo bagno in tutta tranquillità.


Allora non ridurti all’ultimo minuto, ma comincia a pensare adesso all’invernaggio della tua piscina. Mandaci una richiesta di preventivo! Ti risponderemo al più presto per soddisfare ogni tua esigenza e secondo le caratteristiche della tua amata piscina!

 
 

 

Se vuoi anche abbellire il giardino prima dell’inverno, leggi sul nostro blog l’articolo dedicato e scopri cosa fare per il giardinaggio in autunno.

 


Siamo la prima rete di franchising edilizio in Italia al servizio dell'azienda e del singolo cittadino.